La Storia: C.V.C. e M.I.La.
Nel novembre del 2004, a seguito della fusione delle due storiche società Motonautica Italiana Lario e Circolo Vela Como, nasce la nostra Associazione che è portatrice di un patrimonio di tradizioni nautiche ineguagliabile.
Forti di un così glorioso passato, il nostro Club è chiamato ora ad affrontare un programma di sfide sportive, nell'intento di essere sempre all'altezza del prestigio conquistato in tanti anni di regate veliche e di gare di motonautica.
LA STORIA DEL C.V.C.

guidone circolo vela comoIl Circolo della Vela Como nasce a Como nel 1932 come naturale discendenza del Regio Regate Club Lariano, attivo sul lago di Como dal 1872, ed è tra le più vecchie società veliche d'Italia. Dopo il periodo bellico, il C.V.C. diventa uno tra i più attivi club in Italia, ospitando nella propria sede l'assemblea generale dell'Unione Società Veliche Italiane (1947) ed organizzando la 1° scuola della vela in Italia nel 1950.

Tra i risultati sportivi, la Società annovera due partecipazioni alle Olimpiadi, alcuni titoli mondiali ed europei, una ventina di titoli italiani, diverse partecipazioni in squadre azzurre a campionati mondiali ed europei, testimoniando la serietà e l'impegno che i soci ed i dirigenti sociali hanno profuso per lo sport della vela.

Oggi l'attività agonistica è ancora intensa, partendo dai ragazzi, che regatano sulla classe Optimist, sino agli adulti, che regatano su derive o cabinati anche a livello internazionale.

Tra i risultati di pregio ricordiamo il titolo mondiale della classe Swan 45, vinto da Roberto Spata, alla guida del Team Polti su Mintaka, e la vittoria Circuito Nazionale Bianchi Group per la classe H22, in equipaggio con Gabriele Botta e Andrea Orioli. Nella classe Laser 4000, Roberto Caresani è stato dominatore incontrastato nell'Italia Cup, circuito di regate a livello nazionale, mentre Lucia Del Vecchio ha ottenuto un onorevole secondo posto nella Lario Cup, circuito di zona della stessa categoria nel 2004, senza dimenticare Puntello Giovanni, Ayala Dario e ravaglia Raffaele nella classe Europa, Nessi Carlo nella classe 470, Paolo Brambilla nella classe Laser.

LA STORIA DELLA M.I.La.

guidone milaFondata a Como nel 1932 con il nome di AMDA (Associazione Motonautica Duca degli Abruzzi), si affilia alla F.I.M. (Federazione Italiana Motonautica) nel 1933, trovando sede nella Stazione Motonautica, allora di proprietà del Reale Automobil Club d'Italia.

La prima gara sulle acque lariane venne organizzata nel 1934, con la denominazione "Criterium di Chiusura", IV prova di campionato nazionale fuoribordo.

Nel febbraio 1939 avviene la fusione della AMILA Tremezzo e dell'AMDA Como nella nuova società MILDA (Motonautica Italiana Lario Duca degli Abruzzi). Nello stesso anno si costituì anche l'Ente Nautico Lariano, per il coordinamento della sede tra MILDA e CVC: per via della guerra invece la sede venne occupata negli anni successivi dai soldati tedeschi.

La sede viene concessa definitivamente alle società nel 1946, anno in cui viene deliberato il nuovo e definitivo nome M.I.La. (Motonautica Italiana Lario).

Comincia così in grande l'attività agonistica a Como ed a Campione d'Italia con i campionati mondiali dei racers.

Nasce nel 1949 la fortunata saga della Centomiglia del Lario e nel 1950 quella del Gran Premio Motonautico del Cadore, portato ad Auronzo dal Presidente Aldo Ayala.

Negli anni '80 la M.I.La. è stata la prima società a organizzare i campionati mondiali di F1, la cui ultima edizione risale al settembre 2000.

Nel 2004 la M.I.La. ed il Circolo della Vela Como si uniscono e danno vita allo Yacht Club Como.

I titoli mondiali più prestigiosi sono stati vinti da Mario Verga, Ezio Selva, Angelo Molinari, Cesarino Scotti, Walter Ragazzi e Renato Molinari che con le sue 18 vittorie ha tenuto altissimo il nome della società per lungo tempo.